Istituzione

Istituzione - lun, 01 feb 2016

Partenariato Pubblico Privato e pareggio di bilancio: nuovi scenari per le opere pubbliche e i servizi dei Comuni

Oltre 250 amministratori pubblici e funzionari provenienti da tutta la Lombardia hanno gremito oggi l’Auditorium Gaber di Palazzo Pirelli in occasione del convegno "Partenariato Pubblico Privato (PPP), affermazione e conferma di una valida soluzione per la realizzazione delle Opere Pubbliche degli Enti Locali". Sulla scia del successo dell’incontro del 2015, che aveva visto una notevole partecipazione di amministratori locali, anche quest’anno l’Ufficio di Presidenza del Consiglio regionale, con il supporto di ANCI Lombardia e dell’Unione delle Province Lombarde, ha voluto dedicare una mattinata di studio per illustrare le novità introdotte dalla recente sentenza della Corte dei Conti della Lombardia, circa le corrette modalità di contabilizzazione dei PPP.

Ad aprire i lavori, il Consigliere Segretario dell’Ufficio di Presidenza, Eugenio Casalino, che ha posto l’accento sull’importanza delle innovazioni. “La corretta impostazione di un’operazione di partenariato pubblico-privato e la sua conseguente contabilizzazione nei bilanci comunali sono stati tra i temi più dibattuti in questi ultimi mesi – ha dichiarato Casalino -. Il PPP, previsto dal Codice dei Contratti, offre grandi vantaggi per la Pubblica Amministrazione, anche se risulta poco utilizzato. Nella nostra regione sono già 10 le amministrazioni locali che vi hanno ricorso. Tuttavia, il 2016 apre orizzonti nuovi per la contabilità pubblica, dopo la revisione del Patto di stabilità. Una trasformazione a dir poco epocale che vede ora i Comuni adeguare i propri bilanci al concetto di pareggio”.
 
Al convegno sono intervenuti il Presidente della Provincia di Lecco e delle Unioni Province Lombarde, Flavio Polano, Massimo Pollini di ANCI Lombardia, Gian Paolo Sgargi, amministratore di KG Project, Manuel Farina di UBI Leasing, il Sindaco di Lodi, Simone Uggetti , e il Magistrato della Corte dei Conti Lombardia, Cristian Pettinari.
Tre i Comuni lombardi che hanno portato la loro esperienza: ad illustrare le realizzazioni compiute con il nuovo strumento sono stati i Sindaci di Inveruno (MI), Sara Bettinelli, di Torrevecchia Pia (PV), Roberto Nassi, e di Carpenedolo (BS) Stefano Tramonti.
 
Hanno chiuso i lavori, l’Assessore regionale all’Economia e Bilancio Massimo Garavaglia, che ha illustrato gli interventi di Regione Lombardia a sostegno dei Comuni in materia di partenariato, e il Presidente ANCI Lombardia Roberto Scanagatti.