Istituzione

Istituzione - mar, 01 dic 2015

Question Time e interpellanze nella seduta di martedì 1 dicembre

All’inizio della seduta odierna, il Consiglio regionale ha esaminato una serie di interrogazioni a risposta immediata (Question Time) e interpellanze. 

Dote sport

 

Nella interrogazione relativa alla Dote sport, presentata da diversi consiglieri PD (prima firmataria Sara Valmaggi), si chiedeva una proroga al 16 dicembre del termine per la verifica della documentazione da parte dei Comuni, in considerazione del fatto che a causa di problemi al sistema informatico gli elenchi dei nominativi delle famiglie ammesse alla graduatoria definitiva si sono resi disponibili solo il 23 novembre. L’assessore Antonio Rossi ha condiviso l’esigenza di una proroga. Ha poi aggiunto che la quasi totalità dei Comuni aveva a disposizione gli elenchi nelle date previste, problemi si sono effettivamente registrati con quelli che si sono presentati in forma aggregata.

 

Divieto burqa e niqab negli edifici pubblici regionali

 

La Lega Nord con Fabio Rolfi (primo firmatario) ha chiesto alla Giunta regionale che vengano “predisposte norme che assicurino la massima efficacia dei controlli di sicurezza interni in tutti gli edifici istituzionali, negli edifici degli Enti del sistema regionale (Sireg), in tutte le strutture pubbliche regionali ivi comprese Aziende Ospedaliere e Asl”, vietando anche la “velazione” integrale del viso con burqa e niqab.

L’assessore Simona Bordonali ha risposto che il regolamento nazionale di Pubblica Sicurezza vieta in luoghi pubblici l’uso di indumenti o maschere che non permettono il riconoscimento delle persone. Negli edifici delle strutture regionali sono previsti protocolli di sicurezza e, soprattutto dopo i fatti accaduti al Tribunale di Milano, sono state incrementate le procedure di verifica. “Intensificheremo e rivedremo ulteriormente le procedure di controllo”, ha infine aggiunto.

 

Pronto Soccorso San Paolo di Milano

 

Le ragioni del mancato completamento dei lavori per l’ampliamento dei locali del Pronto Soccorso dell’ospedale San Paolo di Milano sono state al centro di una interrogazione presentata dal Movimento 5 Stelle (prima firmataria Paola Macchi) alla quale si sono aggiunti Silvia Fossati (Patto Civico), Maria Teresa Baldini (Misto) e Carlo Borghetti (PD). “L’appaltatore da giugno 2014 a aprile 2015 ha gradualmente ridotto i lavori fino alla loro cessazione avviando le procedure per la richiesta di un concordato preventivo. Sarà il giudice fallimentare a prendere una decisione”, ha detto il Sottosegretario Alessandro Fermi.

 

Gara affidamento servizi a Regione Lombardia

 

Regione Lombardia ha aperto una gara per l’affidamento negli uffici di sua proprietà o in sua disponibilità dei servizi ordinari e programmati nonché dei servizi extracanone di pulizia e igiene ambientale; portierato, reception e commessi al piano; movimentazione di beni mobili; space planning e call center. Il PD, con Onorio Rosati (primo firmatario), rileva che nello schema di contratto non sono previste clausole sociali per la stabilità occupazionale del personale attualmente impiegato né tabelle con i minimi salariali definite dai CCNL e chiede quindi che Regione Lombardia intervenga con un’azione di moral suasion nei confronti dell’appaltatore per salvaguardare gli attuali lavoratori. Il Sottosegretario Daniele Nava ha precisato che essendo in fase di “gara aperta” non possono essere divulgate alcune informazioni e che la clausola sociale non può imporre obblighi.

 

Causa Fiera Milano verso A.C. Milan

 

“Pur non avendo specifiche competenze, Regione Lombardia ha comunque chiesto informazioni, peraltro già conosciute attraverso articoli di stampa. Al momento risulta comunque che dopo la decisione di A.C.Milan di non proseguire nel progetto, l’Ente Fiera ha attivato contatti con altri soggetti in attesa di eventuali azioni giudiziarie”. L’ha detto l’assessore Massimo Garavaglia rispondendo all’interrogazione del Patto Civico (primo firmatario Umberto Ambrosoli)

 

Filatura di Ceto (Bs)

 

Si cercherà di lavorare per dare l’opportunità di ottenere una CIGS (Cassa Integrazioni Guadagni Straordinaria) che permetterebbe almeno un anno di salario ai dipendenti in attesa di trovare soluzioni per una riconversione dello stabilimento. E’ in sostanza la risposta data dall’assessore Mauro Parolini a Donatella Martinazzoli (Lega Nord),  che chiedeva quali azioni la Giunta potesse mettere in campo per sostenere produzione e livelli occupazionali alla Filatura di Ceto (Bs), dopo che il Gruppo Albini di Bergamo ha deciso di interrompere la fornitura di materia prima a causa della pesante crisi del mercato.

 

Fondazione Charis Crema (Cr)

 

Sulla procedura di pignoramento da parte di Regione Lombardia nei confronti del Comune di Crema (Cr) che non intende restituire la somma di un finanziamento per la realizzazione della scuola della Fondazione Charis (che nel febbraio 2013 ha avviato una procedura di liquidazione volontaria perché non è più in grado di reperire le risorse per completare i lavori), l’assessore Valentina Aprea rispondendo a Agostino Alloni (PD), primo firmatario), ha detto tra l’altro che “tra Regione e Comune di Crema, ente attuatore del finanziamento, è in discussione una proposta di rateizzazione del credito di 1 milione di euro in 10 anni”.

 

Agricoltura, sostegno a GAL (Gruppi azione locale)

 

Non vi è mai stata alcuna preclusione alla volontà di tenere conto delle realtà di tanti territori. E’ in sostanza quanto sostenuto dall’assessore Gianni Fava in risposta all’interrogazione di Giuseppe Villani (PD, primo firmatario) che chiedeva se la Giunta regionale avesse sostenuto e valorizzato le esperienze che i Gruppi di Azione Locale (GAL) hanno acquisito in questi anni nella progettazione europea e nella gestione dei fondi indipendentemente dal fatto che si formino nuovi partenariati e nuovi GAL.

 

Centro commerciale Rho Monza

 

“Ad oggi agli uffici dell’assessorato non è arrivata alcuna richiesta di autorizzazione, quindi nessuna posizione può essere assunta in assenza di una richiesta”. E’ quanto ha detto l’assessore Mauro Parolini rispondendo all’interrogazione di Riccardo De Corato (FdI) che sottolineava come la società Auchan, che ha intenzione di realizzare un Ipermercato fra le frazioni di Cascina del Sole e Cassina Nuova a ridosso della strada Rho-Monza, “quest’anno in Lombardia ha lasciato a casa 400 lavoratori”.

 

Visitatori Expo

 

Il Movimento 5 Stelle (prima firmataria Silvana Carcano) ha presentato un’interrogazione per conoscere la suddivisione per categorie dei visitatori che hanno partecipato ad Expo 2015. Il Sottosegretario Alessandro Fermi ha risposto che “ad oggi la società Expo non ha ancora fornito questi dati già richiesti. Sarà nostra premura -ha aggiunto- sollecitare questa richiesta”. 

 

Autisti mezzi soccorso extraospedaliero

 

“Regione Lombardia si attiene alle indicazioni di un decreto del ministero della Salute che individua le caratteristiche del personale da adibire sui mezzi di soccorso. Per quanto riguarda gli autisti non viene precisato se deve essere soccorritore o volontario. Regione Lombardia e Areu hanno sempre cercato di avere autisti soccorritori”. E’ quanto detto il Sottosegretario Alessandro Fermi in risposta all’interrogazione di Maria Teresa Baldini (Gruppo Misto).

 

Interpellanze

 

L’assessore Mario Melazzini ha risposto ad una interpellanza di Dario Violi (M5S) sul Gruppo “Nerviano Medical Sciences” ribadendo il suo ruolo strategico per Regione Lombardia mentre il Sottosegretario alla Presidenza Gustavo Cioppa, sempre a Dario Violi (M5S), ha risposto all’interpellanza riguardante le indagini su presunti appalti illeciti all’ospedale San Paolo di Milano ricordando che Direttore Amministrativo e Direttore Sanitario ad oggi non risultano sottoposti a misure cautelari.